Saggion-Paganello

Da Marzo 2020

www.saggion-paganello.com

Il duo Saggion-Paganello nasce nel 2014. Simona Saggion (Verona, 1991) e Paolo Paganello, (Udine, 1979),
vivono e lavorano a Bologna. Per il duo artistico la collaborazione su più livelli è un agente integrativo e
motivante nello sviluppo delle loro pratiche, che spaziano dalle installazioni, alle performance, dai video
alla fotografia. Il loro lavoro muove dal microcosmo interpersonale per raccontare il macrocosmo umano di
relazioni, oggetti, corpi e spazi. Dei lavori di Saggion-Paganello sono attualmente presenti all’interno della
mostra “Un certo numero di cose”, che il museo Mambo dedica all’artista Cesare Pietroiusti.

La pratica di Saggion-Paganello ha ricevuto l’attenzione di numerose istituzioni pubbliche e private, tra cui:
MAMbo, Madre, SWAB, Photolux, Paratissima, Lishui Photography, Bocs Art, Pingyao International
Photography Festival, CampoBase, Setup Bologna, Lajonart, Pop-up exhibition Rio de Janeiro, Les
Rencontres de la photographie Arles, Take me. (I’m yours) Christian Boltanski, Fotomuseum Rotterdam,
Your Views a film by Gillian Wearing Brighton Festival, Fondazione Zucchelli, Magazzini Fotografici.

Nuvole Barocche. Le dita sotto i piedi, 2018, 180x290cm – flag textile and audio loop (212′)